LASERTERAPIA VASCOLARE E RESURFACING

 

Alcuni tipi di capillari possono esser trattati anche con il laser.


Come si svolge

Il laser o l’IPL colpisce direttamente la lesione da trattare, provocando un aumento della temperatura del sangue e coagulando i piccoli vasi sanguigni. Nel caso delle ipercromie lo strumento provoca una piccola bruciatura della lesione. É un metodo molto rapido e i risultati sono visibili fin dalla prima seduta anche se il numero totale delle sessioni dipenderà dalle caratteristiche dell’area trattata.


Indicazioni

Lesioni vascolari e macchie scure di piccolo calibro: couperose o piccole teleangectasie residue post scleroterapia, laddove l’ago utilizzato per la scleroterapia ha un calibro maggiore rispetto al vaso da trattare. Questi vasi sono in stretto contatto con la superficie cutanea e determinano la colorazione rosa, rossa o violacea della pelle soprastante.


Controindicazioni ed effetti collaterali

Il trattamento laser per le lesioni vascolari e il resurfacing ha le stesse controindicazioni ed effetti collaterali dei laser per la depilazione.

 

Tempi di recupero

Astensione dai raggi solari nei giorni seguenti al trattamento. Dopo la seduta, potranno esitare alcune piccole macchie color porpora che dureranno circa 10-14 giorni. Dopo circa 3 settimane potrà effettuarsi un secondo trattamento. Dopo il trattamento le ipercromie avranno temporaneamente un colore bruno intenso e dopo qualche giorno si speleranno lasciando la cute intatta e senza macchie.

Consigli

Non esporsi ai raggi solari per qualche giorno. Evitare di asportare le piccole croste che si possono formare localmente dopo il trattamento.
La rimozione degli angiomi nei bambini più piccoli può richiedere una sedazione o un'anestesia.